Visita alla Casa della Storia Europea, Bruxelles, 10-12 gennaio 2020

L’iniziativa è promossa dalla rete accademica “l’Università per l’Europa” e dall’Associazione Universitaria di Studi Europei (Ause) grazie anche al contributo della FUIS – Federazione Unitaria Italiana Scrittori e in particolare del suo presidente, prof. Natale Antonio Rossi.

Un gruppo di storici italiani* visiterà la House of European History, aperta al pubblico dal maggio 2017 ad opera del European Parliament.

La motivazione della visita nasce in primo luogo dalla volontà di valorizzare un importante luogo di promozione della cultura europea, ancora oggi poco frequentato dagli stessi docenti universitari, benché destinato alla formazione dei giovani e del cittadino europeo. Al tempo stesso l’obiettivo è di compiere una condivisa e articolata riflessione sull’impostazione e i contenuti culturali della Casa, finalizzati a promuovere presso i cittadini europei la conoscenza della propria comune vicenda storica.
La visita consentirà infatti di analizzare la narrazione offerta ai cittadini europei dal loro Parlamento anche mediante successive pubblicazioni scientifiche, pubblici convegni dedicati e occasioni di dialogo con esponenti sia del Parlamento europeo che italiano, ma non solo.
A ciò si aggiunga l’opportunità di sensibilizzare anche i media in argomento, tenendo conto che la Casa della storia europea promuove tra l’altro delle esposizioni temporanee di notevole interesse ed attualità.

Sito web della Casa della Storia Europea

* Claudio Cressati dell’Università di Udine; Patrizia Delpiano e Umberto Morelli, dell’Università di Torino; Daniela Felisini, dell’Università di Roma Tor Vergata, presidente dell’Ause; Piero Graglia, dell’Università di Milano, Francesco Gui (coordinatore della rete “l’Università per l’Europa”) e Francesco Guizzi di Sapienza Università di Roma, Daniela Preda, dell’Università di Genova, membro del Comitato accademico della Casa della Storia europea; Marcello Verga dell’Università di Firenze; nonché la rappresentante della Fuis, prof.ssa Silvana Cirillo, e l’esperto di museologia e museografia, prof. Marcello Barbanera

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.